Pàgina d'inici > Noticies

Els ‘Bambini in Missione di Pace’ ja són a Barcelona

El cardenal Sistach ha presidit una eucaristia per als infants a Santa Maria del Mar i aquesta tarda està prevista una processó pel Park Güell La Basílica de Santa Maria del Mar ha acollit aquest dimecres al matí els pelegrins ‘Bambini in Missione di Pace’. El cardenal arquebisbe de Barcelona, Dr. Lluís Martínez Sistach, ha […]

El cardenal Sistach ha presidit una eucaristia per als infants a Santa Maria del Mar i aquesta tarda està prevista una processó pel Park Güell

La Basílica de Santa Maria del Mar ha acollit aquest dimecres al matí els pelegrins ‘Bambini in Missione di Pace’. El cardenal arquebisbe de Barcelona, Dr. Lluís Martínez Sistach, ha presidit una missa per als infants del pelegrinatge. L’eucaristia, que s’ha celebrat en la seva majoria en italià, ha comptat amb nombroses cançons infantils. De cara a aquesta tarda (16.30 h), els ‘Bambini in Missione di Pace’ visitaran el Park Güell, on hi tindrà lloc una processó eucarística.

Omelia del Cardinale Arcivescovo di Barcellona, Dr. Lluís Martínez Sistach, nella Messa per i Bambini per la Pace, Basilica di Santa Maria del Mar, Barcelona, 10 di luglio di 2013

Dove siamo? In una chiesa molto slanciata, molto antica, molto bella: la basilica di Santa Maria del Mare.

E che cosa facciamo qui? Celebriamo la Messa, cioè, la cena pasquale di Gesù. Ricordate? Gesù, a Gerusalemme un giovedì, il Giovedì Santo, con i suoi apostoli fece la cena pasquale e ci lasciò il suo corpo e il suo sangue: fu la prima messa nella storia in questo mondo. E Gesù ci lasciò il suo corpo e il suo sangue per nutrire la nostra vita cristiana, che è la vita di figli e figlie di Dio, di fratelli tra di noi, una vita di amore e di pace. In questa Basilica oggi celebriamo la Cena del Signore per la pace nel mondo.

Questa Chiesa è della Madonna, della nostra Madre del cielo. Maria, Madre di Gesù e madre nostra. E tutte le mamme vogliono sempre la pace nel mondo perchè amano molto i loro figli e le loro figlie e non vogliono che le guerre facciano soffrire le persone e ammazzino le persone. La mamma è segno di pace e d’amore nel mondo. Maria, la Madonna, è anche lei segno di pace e d’amore per tutti, perchè fu mamma di Gesù, Principe della Pace.

Ricordate un po’ la lettura del Vangelo? L’angelo Gabriele fu a Nazaret a parlare con la Vergine Maria e le disse: “Ti saluto, o piena di grazia!” Piena di grazia, piena di Dio, senza nessun peccato. Piena di amore a Dio e a tutte le persone dell’umanità. Piena di pace. Ma, soltanto l’angelo salutò così Maria? Penso di no. Penso che ogni mattina e ogni notte noi tutti salutiamo la Madonna con le stesse parole: “Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te…..” Fatelo sempre, ogni giorno!

E l’angelo portava una richiesta di Dio per Maria: Dio proponeva a quella ragazza di Nazaret, piena di grazia, di essere la Madre di Dio, Madre di Gesù, Dio e uomo. La cosa Più grande della storia! Così il Figlio di Dio avrebbe preso da Maria un corpo come il nostro, avrebbe abitato fra di noi, e con la sua morte e risurrezione ci avrebbe salvato. Guardate che fu un momento molto importante per la storia dell’umanità. Il suo futuro dipendeva moltissimo dalla risposta di Maria: avrebbe accettato o non avrebbe accettato?

Maria non capiva come avrebbe potuto essere Madre di Dio, però Maria aveva moltissima fiducia in Dio e siccome l’angelo glielo spiegò, Maria, anche se probabilmente non lo capì bene, aveva sufficiente fiducia in Dio, suo padre. Dio è omnipotente. Dio può tutto. Per Dio niente è impossibile. Questo era sufficiente per Maria. Quello che l’angelo le proponeva da parte di Dio si sarebbe fatto. Noi, cari bambini, dobbiamo avere molta fiducia in Dio, in Gesù, perchè è omnipotente e perchè ci ama molto, molto, molto, da sempre, infinitamente e gratuitamente.

Tutta l’umanità attendeva la risposta di Maria. Momento di somma attenzione, di grande attesa. Dio faceva una proposta a Maria e voleva la sua libera risposta. Quale sarebbe stata la risposta di Maria? Tutti la sappiamo, non è vero? La risposta fu questa: state bene attenti: “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga in me quello che hai detto”. E vi domando: questa lunga risposta di Maria fu sì o no? Fu certamente un grande sì. E vogliamo ringraziare Maria per la sua risposta e le domandiamo che ogni giorno anche tutti noi possiamo dire sì a Dio e a quanto ci chiede.

Forse potremmo prendere un impegno: ogni mattina quando ci svegliamo diremo Sí a Dio, come Maria. Diremo a Dio un grande Sì, cioè, che tutto quello che faremo durante l’intera giornata lo faremo bene per amore a Dio e ai fratelli; che lavoreremo ogni giorno e tutto il giorno per la pace nel mondo.

T'interessarà ...

El més llegit